Madonna col Bambino di Elisabetta Sirani Napoli

Si tratta di un olio su rame, un ovale di 65×85 cm, ritraente la figura di Madonna col Bambino opera di Elisabetta Sirani, la pittrice delle Madonne ed eroine e dei quadretti da letto, morta giovanissima, in condizioni delittuose senza che mai se ne seppe né l’esecutore materiale, né il mandante, né il movente.

Elisabetta è una figlia d’arte, avviata allo stile barocco dal padre Giovanni Andrea, allevata dalla potestà artistica di Guido Reni, del quale, la pittrice, ne ha colto soprattutto la capacità del grande maestro bolognese di immaginare armonia e corposità per tutti gli elementi dell’incanto disegnato.

L’opera è collocata presso la Quadreria dei Girolamini di Napoli1, al primo piano nobile di palazzo Seripando in via Duomo.

  • L’ovale, che la critica definisce riuscitissimo di tutta la raccolta Sirani, è prova certa dell’autrice medesima, di abilità nel replicare, non senza aggiornamenti personali, le famose composizioni di culto d’arte celeberrime della scuola e della cerchia del Reni, conosciuta in Europa e nel mondo e per le quali, sono conosciute due copie autografate dallo stesso caposcuola andate perdute per sempre. L’oggetto del fondo dell’ovale è ancora una volta una scena di quieta tenerezza, sincera e spontanea tra una madre ed un infante, ed aggiungendovi quel pregnante significato religioso tardo antico iscritto nelle movenze delle comparse, la madre, esasperata d’amor per il bambino, si eleva alla dignità della Madonna madre di Gesù.


Spazio note

(1) La Quadreria dei Girolamini / a cura di Roberto Middione. [Pozzuoli] : Elio de Rosa, c1995. - 93 p. : ill. ; 24 cm. ((In testa al front.: Ministero per i Beni Culturali e Ambientali, Soprintendenza per i Beni Artistici e Storici di Napoli. Codice SBN NAP0178126 BNN Sezione napoletana 6. B 1692. pag 62